Le evidenze scientifiche su tale malattia dimostrano come possano residuare ripercussioni e sintomi di diversa natura, tra i quali quelli cardio-polmonari, neuro motori e psicologici, dovuti all’azione specifica del virus, alla prolungata ospedalizzazione e/o alle terapie praticate che richiedono, proprio per la complessità e l’interferenza reciproca, di un approccio clinico e riabilitativo  multi-assiale;

la riabilitazione, pertanto, riveste un ruolo predominante nella gestione della morbilità post critica di tale malattia acuta, al fine di ridurre le sequele di disabilità fisica, funzionale e psichica;

in relazione al quadro clinico presentato e ai successivi esiti, è possibile effettuare una diversificazione dei pazienti, indirizzandoli a trattamenti  riabilitativi con diverso  grado di intensità  e diverso regime prestazionale;

nell’attuale situazione pandemica causata dal diffuso contagio da sars-Cov2, I’Inail ha inteso individuare strutture sanitarie con le quali stipulare convenzioni finalizzate all’erogazione di prestazioni di riabilitazione  multiassiale  post Covid-19;

in data 15 marzo 2021 la Direzione Regionale Sicilia ha pubblicato un avviso pubblico per acquisire manifestazioni di interesse alla sottoscrizione di convenzioni da parte di strutture  sanitarie; In esito all’avviso pubblico è stata individuata, sulla base dei requisiti previsti, la struttura J. F. Kennedy S.r.l. – Casa di Cura Riabilitativa “Villa Sofia”  in grado di garantire l’erogazione di prestazioni riabilitative multi assiali con  la  tempestività ritenuta necessaria dall’Inail.

La struttura J. F. Kennedy S.r.l. – Casa di Cura Riabilitativa “Villa Sofia” si impegna, fatte salve le esigenze di emergenza e urgenza, che devono essere  considerate a carattere prioritario, ad assicurare una presa in carico globale  dell’assistito, garantendo l’erogazione delle prestazioni necessarie tra quelle sotto elencate:

  • riabilitazione respiratoria basata sull’esercizio terapeutico finalizzato al training della muscolatura respiratoria e accessoria, su tecniche di clearance bronchiale e igiene delle vie aeree e sulla gestione dell’ossigenoterapia
  • riabilitazione cardiologica basata sull’esercizio di tipo aerobico, mediante utilizzo di ergometri a frequenza e intensità diverse
  • riabilitazione  motoria basata su esercizi di miglioramento della forza muscolare e miglioramento dell’endurance e della performance motoria globale e sul graduale recupero/adattamento delle attività di vita quotidiana, anche mediante idrochinesiterapia assistita
  • riabilitazione neuropsicologica con tecniche cognitivo-comportamentali tese al miglioramento delle funzioni superiori
  • valutazione, supporto e integrazione nutrizionale
  • prestazioni specialistiche rese da figure professionali quali:
  1. medico specialista in medicina fisica e riabilitativa, per l’inquadramento diagnostico terapeutico e compilazione del progetto riabilitativo individuale (PRI),  finalizzato al recupero funzionale del paziente infortunato
  2. medico   specialista   in   pneumologia   o   discipline   equipollenti   di   supporto   e affiancamento allo specialista fisiatra, per le attività di riabilitazione respiratoria
  3. medico specialista in cardiologia o discipline equipollenti di supporto e affiancamento allo specialista fisiatra, per le attività di riabilitazione cardiologica
  4. medico   specialista   in   neurologia   o   discipline   equipollenti,   per   le   attività   di riabilitazione neurologica
  5. infermiere
  6. fisioterapista
  7. medico specialista in psichiatria o discipline equipollenti, per le attività di riabilitazione psichiatrica
  8. psicologo
  9. nutrizionista
  10. terapista occupazionale
  11. logopedista
  12. palestra e locali rispondenti ai requisiti previsti dalla specifica normativa regionale.

Modalità di erogazione delle prestazioni

Regime riabilitativo  in day hospital

A seguito dell’autorizzazione da parte delle sede Inail, l’assistito accede per il ricovero in day Hospital presso la struttura J. F. Kennedy S.r.l. – Casa di Cura Riabilitativa “Villa Sofia” e quest’ultima invia entro 3 giorni alla sede Inail il progetto riabilitativo  individuale COVID-19, predisposto sulla base di una relazione medica, che tenga conto della multi-assialità dei postumi da malattia da sars-CoV2, e riporti la valutazione funzionale globale e la durata del trattamento, indicando quali dispositivi ad alta tecnologia saranno eventualmente utilizzati per  l’erogazione  di specifiche prestazioni.

Per Informazioni chiamare il numero telefonico 095 7633290