Idrokinesiterapia e Fisiokinesiterapia

La piscina riabilitativa è una vasca appositamente progettata per consentire il movimento terapeutico in acqua in modo confortevole e sicuro senza che sia necessario saper nuotare. Gli effetti della terapia in piscina riuniscono quelli relativi all’azione dell’acqua con quelli dell’esercizio fisico. Le proprietà fisiche dell’acqua sono ormai state riconosciute da lungo tempo, come coadiuvanti e terapeutiche, nel trattamento di disturbi osteoarticolari (mal di schiena – artrosi – osteoporosi ), neuromotori (paresi, malattie degenerative, morbo di Parkinson), circolatori (insufficienze venose degli arti inferiori), ortopedici (post trauma e post intervento chirurgico ortopedico). La temperatura di 31-34° dell’acqua svolge un

ruolo positivo su tutto il corpo umano a livello dei muscoli, delle articolazioni e del sistema nervoso. Sfruttando il principio del galleggiamento si evita di sovraccaricare le articolazioni, si rilassa tutto l’apparato muscolo-legamentoso, si favorisce un più rapido recupero della forza e della funzionalità dei muscoli e ci si muove più agevolmente anche in condizioni di soprappeso.

La Fisiokinesiterapia invece è un trattamento riabilitativo neuromotorio per il recupero funzionale motorio conseguente a patologie osteoarticolari e neuromotorie quali:

mal di schiena
scoliosi
artrosi, osteoporosi
esiti di traumi (traumi cranici, fratture, etc…)
protesi osteoarticolari
esiti di ictus cerebrali
malattie neurologiche degenerative/progressive (sclerosi multipla, morbo di Parkinson, etc…)
ritardo psicomotorio dell’età evolutiva
disturbi della deambulazione

Tags:
Categorytrattamenti

Related Post